CARATTERISTICHE E FINALITA'

 

Si accede col Diploma di Scuola Media Inferiore. Il corso di studi è costituito da un ciclo quinquennale articolato in un biennio propedeutico ed un successivo triennio di specializzazione. Al termine del corso gli studenti conseguono il Diploma di Maturità Tecnica Aeronautica valido per l'accesso a tutte le facoltà universitarie, per il concorso all' Accademia Aeronautica, beneficiando di un punteggio aggiuntivo e per l'inserimento nel mondo del lavoro. Gli allievi in possesso dei requisiti per l'idoneità al volo hanno la possibilità di essere avviati durante il 4 anno, ad attività per il conseguimento dell'ATTESTATO DI ALLIEVO PILOTA e durante il 5 anno possono completare il ciclo di addestramento utile a conseguire la LICENZA DI PILOTA PRIVATO. Il titolo conseguito permette di avviarsi alla carriera di CONTROLLORE DI VOLO, METEOROLOGO, PILOTA PROFESSIONISTA, DIRIGENTE DI ENTI E COMPAGNIE AEREE, HOSTESS E STEWARD DI TERRA E DI VOLO ed a tutte le altre carriere connesse col trasporto aereo per il quale vi è un grosso sviluppo nella regione.

 

 

Alcune materie di insegnamento saranno supportate da diverse ore di laboratorio, per integrare le conoscenze teoriche con prove pratiche. L'istituto è' dotato di 2 laboratori informatici, un laboratorio di fisica, un laboratorio per elettronica, un laboratorio per meteorologia ed anche di una sala di navigazione.

 
LA NOSTRA FILOSOFIA

 

 

“Un gabbiano è fatto ad immagine del Grande Gabbiano, è un'infinita idea di libertà, senza limite alcuno, ed il vostro corpo di gabbiani, da una punta dell’ala a quell’altra, altro non è che un grumo di pensiero”.

(da “Il Gabbiano Jonathan Livingston” di Richard Bach)

E' proprio questa infinita idea di libertà, questa tensione del pensiero slanciata oltre ogni limite fisico a spingere, ogni anno, sempre più giovani ad iscriversi all'Istituto Tecnico Aeronautico – Liceo Scientifico “ Antonio Locatelli ” di Bergamo.

 

 

Questo Istituto Paritario, unica realtà scolastica ad indirizzo aeronautico esistente sul territorio, vanta, non a caso, il nome di un pioniere dell'aeronautica italiana, l'aviatore bergamasco Antonio Locatelli: un personaggio storico eclettico, tre volte decorato con medaglia d'oro al valore militare, ma anche giornalista, scrittore ed artista, uno dei temerari che con Gabriele D'Annunzio sorvolò i cieli di Vienna, nel 1918, per lanciare manifesti tricolori.

Alla grande serietà sul piano gestionale ed organizzativo ed al rigore scientifico-formativo di questo Istituto si deve la vertiginosa escalation degli iscritti, passati dai 30 allievi del 1990 agli attuali 600 studenti, suddivisi fra Istituto Tecnico Aeronautico e Liceo Scientifico ad Indirizzo Aeronautico.

Una crescita esponenziale che premia il dualismo e la continua ricerca sperimentale di questo istituto, dotato di sofisticati strumenti didattici, dai laboratori di informatica al simulatore di volo, ed in grado di vantare un ottimo staff di docenti, molti dei quali provenienti da contesti professionali di altissimo profilo in campo aeronautico.

Una particolare attenzione è rivolta al rapporto a filo diretto fra la scuola ed il mondo del lavoro, secondo le più recenti disposizioni ministeriali: vengono organizzati per gli allievi, nel corso dell'intero anno scolastico, stage professionali presso società aeroportuali del Nord Italia, con particolare riferimento alla struttura di Orio al Serio, nonché corsi post-diploma a carattere specialistico di alto valore professionalizzante (assistenti al volo, flight dispatcher).

Il diploma che l'istituto rilascia alla fine del ciclo quinquennale di studi risulta, dunque, immediatamente spendibile sul mercato del lavoro, ma è al tempo stesso valido per il concorso dell’Accademia Aeronautica e per l'accesso a tutte le facoltà universitarie.

I requisiti richiesti per l'iscrizione, a numero chiuso, sono una forte motivazione allo studio ed alla condivisione dello Statuto di Istituto, concepito all'insegna della disciplina sul versante comportamentale e formativo e dello stretto rapporto comunicativo Scuola e Famiglia.

 
REGOLAMENTO

 

 

Il comportamento deve essere improntato alla correttezza ed al rispetto dei luoghi senza eccessi nell' abbigliamento e nell' acconciatura, nel linguaggio e nei gesti. La permanenza nell' Istituto è legata non solo all' ottemperanza degli impegni scolastici e disciplinari, ma anche alla consonanza di intenti educativi tra scuola, famiglia e alunno. La direzione dell'Istituto si riserva l' esclusiva competenza di raccogliere le domande di prima iscrizione e di riconfermarle per gli anni successivi. Il giudizio sulla condotta riguarda non solo il comportamento durante le ore di lezione, ma anche la partecipazione e la diligenza nell' adempimento dei doveri scolastici. Viene allontanato dall' Istituto nel corso dell' anno scolastico l' alunno che abbia com-messo mancanze ritenute gravi dal Collegio Docenti.

 

 

In particolare:

 

- gli alunni sono responsabili di eventuali danni alle cose di proprietà dell'Istituto e di coloro che lo frequentano;

- gli alunni non devono lasciare incustoditi effetti personali; la direzione non risponde di eventuali ammanchi, smarrimenti, danni.

- è fatto divieto agli alunni di portare a scuola giornali, riviste, libri sconvenienti e quanto può recare danno all' ambiente educativo;

- è sevaramnete vietato fumare in qualsiasi luogo all'interno degli edifici scolastici e non solo, perchè crea una "dipendenza" che mortifica il valore dell'individuo limitandone la libertà.

- non è permesso il consumo di chewing-gum, perchè oltre ad essere nocivo alla propria salute, è irriguardoso verso gli altri e lesivo dell'estetica del proprio volto.

- i professori devono essere considerati dei superiori, perchè tali sono; a loro siano tributati rispetto ed obbedienza. Tali sentimenti devono manifestarsi con il rispetto degli orari e dimostrando attenzione e partecipazione durante le ore di lezioni;

- il linguaggio degli alunni deve essere riguardoso, evitando la sciatteria, la monotonia e la volgarità; il parlare dignitoso, riguardoso nella forma e nel tono esprime personalità e valore dell'uomo;

- durante le ore di lezione gli alunni usciranno dalle aule solo per motivi di stretta necessità;

- nessun alunno è autorizzato a sostare nei corridoi;

- biciclette, moto e motorini devono essere parcheggiati in ordine nel luogo adibito a ciò, tuttavia la scuola non può assumersi la responsabilità della loro custodia.